Tecnologie e Processi » Acqua » Tecnologie di trattamento a membrana

  

Osmosi inversa


L'osmosi inversa è il processo in cui le molecole di un fluido sono forzate a passare da una  soluzione più concentrata ad una soluzione meno concentrata. Questo processo non è spontaneo in natura e quindi si ottiene applicando alla soluzione più concentrata una pressione maggiore di quella osmotica. In pratica l'acqua da trattare, contenente sali disciolti, viene fatta passare attraverso una membrana, che è permeabile all'acqua, ma impermeabile alle sostanze disciolte. Applicando una pressione superiore a quella osmotica si determina il passaggio dell’ acqua dissalata attraverso la membrana. Il suo grado di purezza dipende da diversi fattori, tra i quali il tipo di membrana utilizzata, la salinità delle acque in ingresso, la temperatura. E' importante far notare che mentre nei processi tradizionali di filtrazione tutte le acque da depurare attraversano il filtro, nel processo di osmosi Inversa solo una parte di queste lo attraversa, generando due flussi definiti come:
 
 - Permeato, costituito dalle acque pure prodotte;
 - Concentrato, costituito dalle acque di processo che scorrono lungo le pareti della membrana e ne  asportano le sostanze presenti che via via si depositano. 

Questa tecnologia è principalmente utilizzata per la demineralizazione di acque sia superficiali che di pozzo (e a fronte di opportuni pretrattamenti anche la potabilizzazione), nella desalinizzazione di acqua mare e nella concentrazione di molti prodotti (i.e mosti, taninni etc…). TWT propone impianti di osmosi inversa in grado di soddisfare sia le più stringenti esigenze dell’industria farmaceutica/alimentare che quelle prestazionali dell’industria generica (chimica, tessile, energetica, pesante..). gli impianti forniti sono tutti assemblati su skid e e realizzati in accordo alle specifiche esigenze del cliente.
 

Microfiltrazione e Ultrafiltrazione


La microfiltrazione tangenziale (MF) e l’ultrafiltrazione (UF) sono tecnologie che come l’osmosi inversa richiedono l’utilizzo di una membrana semi permeabile e l’applicazione di pressione. A differenza dell’osmosi, questi processi agiscono sulle particelle (solidi) presenti nel liquido da trattare permettendone la separazione dal fluido stesso. Quindi le sostanze che sono più grandi dei pori delle membrane vengono completamente trattenute, quelle più piccole dei pori delle membrane possono essere parzialmente rimosse in funzione della formazione di un precoat (gel layer). La micro/ultra filtrazione trova principale applicazione nella purificazione, concentrazione di liquidi come anche come pretrattamento per osmosi inversa.